Il 1 maggio, nonostante il tempo non proprio clemente, 300 persone sono salite fino al Convento partecipando alla Visita guidata della Chiesa e degli ambienti dei frati.

Ad accoglierli la campanella e il cestino appeso che una volta venivano utilizzati per abbandonare i trovatelli.

I visitatori, provenienti da molte parti del mondo, sono stati accolti da numerosi frati, compreso il Padre Provinciale di Genova che ha fatto da guida in Chiesa per tutta la giornata. Altri frati si potevano incontrare in biblioteca, nel refettorio e sul terrazzo.
Inoltre, ad accompagnare i visitatori nel percorso, un'ottima squadra di guide volontarie che conoscono la storia del Convento alla perfezione e che, con il loro affetto e competenza, hanno permesso alle persone interessate di avvicinarsi a conoscere più da vicino la vita dei Frati Cappuccini.
Grazie di cuore a tutti ! Grazie anche alle persone che hanno partecipato e che sono uscite visibilmente contente.
Nel pomeriggio i bambini di Monterosso hanno partecipato al laboratorio Mani di Pace con letture e disegni su questo importante tema.

 

test00

test

test2

test0