2019 – Calendario ritiri

I PROMESSI SPOSI E I CAPPUCCINI

Psicologia, fede e attualità dei Promessi Sposi e dei suoi personaggi

26-27 Gennaio – INTRODUZIONE GENERALE
Relatore: 
don Guido Calvi
Il sentire cristiano di Alessandro Manzoni: la visione provvidenziale sulla vita. Ogni personaggio è motivo di confronto per il nostro cammino di ricerca.
Lo spirito francescano che attraversa i Promessi Sposi.

23-24 Febbraio – RENZO E LUCIA
Relatore: 
Mons. Carlo Faccendini
Due oppressi da cui scaturisce la sete della giustizia. Renzo, sempre in cammino, è un uomo alla ricerca della propria identità che conquisterà grazie all’ausilio della promessa sposa. Lucia rappresenta la casa, la fedeltà, della scelta in una vita di coppia. Dalla vergogna dell’amore puro e bello al permissivismo odierno che si inabissa in un basso profilo sociale: viviamo “legami liquidi”.

23-24 Marzo – LA MADRE DI CECILIA
Relatore: 
P. Dino Fraschetto
Ogni tragedia umana della morte incontra la speranza della risurrezione. Rispetto e delicatezza difronte al dolore.

13-14 Aprile – DON RODRIGO e IL CONTE ATTILIO
Relatore: 
Flora Gualdani, Associazione Casa Betlemme
Un cattivo capriccio, la sete di potere e possesso provocano il male e alimentano la parte più cupa dell’animo umano. Il rapimento di Lucia rispecchia una tematica così grave e attuale: la violenza sulle donne e le conseguenze.
Il dono prezioso della vita.

11-12 Maggio – FRA CRISTOFORO E FRA GALDINO
Relatore: 
P. Teobaldo de Filippo e P. Alberto Grandi
Il pane duro del perdono: la misericordia è più potente della provvidenza. La misericordia vuol dire che l’amore divino scende a quella profondità in cui la natura, al vertice, è libertà e bellezza. Il perdono, la cosa “più” impossibile, è un essere afferrati e reintrodotti nella positività propria. Ne scaturisce il servizio in semplicità e disponibilità.

8-9 Giugno – LA MONACA DI MONZA
Relatore: 
Mons. Andrea Lombardi
Gertrude è uno dei personaggi cristiani più tragici, poiché la vera umana tragedia non si ha quando il protagonista è il fato, bensì quando è la libertà. La monaca di Monza è come murata dentro una tradizione che da rispettabile diviene sommamente ingiusta. Siamo spesso vittime della mentalità del nostro tempo, il ritratto di chi conduce due vite opposte: una imposta e l’altra libera, senza appartenere veramente a nessuna delle due.

28-29 Settembre – DON ABBONDIO
Relatore: 
don Guido Calvi
Debolezza, mediocrità, falsità e la paura di prendere posizione. La difficoltà ad essere testimoni veri di Cristo nella propria vita e nella società contemporanea.

26-27 Ottobre – IL CARDINAL FEDERIGO BORROMEO
Relatore: 
Mons. Andrea Lombardi
In lui l’altezza della mente è pari alla nobiltà e alla profondità del cuore. L’esperienza di incontrare tutte le debolezze e le infelicità umane danno la capacità di comprendere ogni miseria.
“La sua vita è come un ruscello, che, scaturito limpido dalla roccia, senza ristagnare, né intorbidirsi mai, va limpido a gettarsi nel fiume…»

16-17 Novembre – I CAPPUCCINI E LA PESTE
Relatore: 
P. Vittorio Casalino e P. Luca Bucci
La malattia e la psicologia della sofferenza all’interno di un percorso di fede e di carità. I cappuccini sono frati vicini al popolo e offrono sostegno e speranza nei momenti più bui e difficili.

14-15 Dicembre – L’INNOMINATO
Relatore: 
P. Tommaso Grigis
Dalla grande notte della vita all’alba della luce: la conversione. La provvida sventura che si trasforma in Provvidenza.

INDIETRO

ARCHIVIO