“Aiutiamoci l’un l’altro e Dio aiuterà noi”
(Padre Santo – San Francesco M. da Camporosso)

La Provincia dei Frati Minori Cappuccini di Genova è attualmente impegnata principalmente nella pastorale sanitaria, parrocchiale, e nell’annuncio missionario del Vangelo; un servizio molto importante è quello dell’assistenza dei poveri e dei bisognosi, praticato da sempre ed oggi continuato con impegno anche attraverso le “Mense” quotidiane. Attualmente operano anche nelle missioni del Perù e del Centrafrica.
In Liguria sono presenti in 12 fraternità e in 19 conventi dove non è presente una fraternità.

I primi Frati Cappuccini arrivano in Liguria intorno al 1530 e trovarono ospitalità presso l’Ospedale degli Incurabili in Genova. Pochi anni dopo vengono chiamati a prestare la loro opera presso l’Ospedale di Pammattone. Nel 1538 Il Magistrato dell’Ospedale concede in uso ai Cappuccini il vecchio convento di San Barnaba, sito sul colle di Carbonara, in Genova. In questo luogo si celebra nel 1540 il primo Capitolo Provinciale e la Provincia cresce rapidamente. Nel 1613, nel Capitolo provinciale celebrato a Pavia e da lui presieduto in qualità di Ministro generale, S. Lorenzo da Brindisi viene eletto Provinciale. Da subito i Cappuccini liguri furono impegnati soprattutto su due fronti: quello missionario e quello della carità eroica, messa in luce soprattutto durante lo scoppio dell’epidemia di peste del 1630, nella quale con eroismo si pongono, sia in Genova che in Liguria a disposizione dei colpiti dal morbo.

www.cappucciniliguri.it
Convento Monterosso
Il Convento di Monterosso al Mare
Il Convento di Monterosso al Mare
Il Convento di Monterosso al Mare